Sri Lanka Tuk Tuk Race

Un folle, unico e pazzo Sri Lanka in Ape.

Tuk Tuk Race

Sri Lanka Tuk Tuk Race

Un folle, unico e pazzo Sri Lanka in Ape.

Sigiriya

Sri Lanka Tuk Tuk Race

Un folle, unico e pazzo Sri Lanka in Ape.

Kandy

Sri Lanka Tuk Tuk Race

Un folle, unico e pazzo Sri Lanka in Ape.

Ella

Sri Lanka Tuk Tuk Race

Un folle, unico e pazzo Sri Lanka in Ape.

Oceano Indiano

Sri Lanka Tuk Tuk Race

Lo Sri Lanka in Ape. Vieni con noi.

Che idea folle... Ma sono queste le cose per cui vale la pena vivere. Andremo in Sri Lanka in Ape!! Questo è il nuovo viaggio, iscrizioni aperte. Si parte ad Aprile.gabrielesaluci.it/viaggi/srilanka-ape

Publiée par Gabriele Saluci sur Lundi 3 décembre 2018

ISCRIZIONI APERTE!

Sto Gran Tour ha il vizietto di organizzare spedizioni polverose, fangose e dove ci si sporca un sacco. Dopo la sopravvivenza del convoglio di 8 fuoristrada in Namibia è ora di conquistare lo Sri Lanka con un’altra spedizione. In ape.

Sarà fuori di testa, la carovana più strana che lo Sri Lanka abbia mai visto.

Dopo aver attraversato per 3000 km l’Etiopia in Ape ho capito che questo è uno dei modi più belli per viaggiare. Bisogna per forza ripartire.

Questa volta guideremo tra templi millenari, uova di tartarughe notturne, foreste tropicali, montagne altissime con piantagioni di thé e saremo sempre impolverati, con le mani piene di grasso e con occhi stupefatti.

L’idea è di formare uno sciame enorme di api guidate da noi e andare per mille chilometri.

Questa è la Tuk-Tuk Race!!!

Per iscriverti scorri in basso e manda una mail dal form o su srilanka@gabrielesaluci.com

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

Giorno 1 - Arrivo

Partenza dall’Italia e scalo da qualche parte nel mondo.

Dopo la nottata passata a dormire a 10 chilometri d’altezza a 900 chilometri orari, ci sveglieremo in Sri Lanka.

Giorno 2

Dopo il lungo viaggio per lo Sri Lanka c’è solo una cosa da fare: buttarsi in spiaggia e riposare sotto le palme.

Ma siamo in Sri Lanka e questa è una missione: per riposarci ci sarà il volo di ritorno. Ormai ci siete dentro.

Prima dobbiamo recuperare i nostri tricicli, vedere se non prendono fuoco all’accensione e fare le prove di guida. Dopo aver preso confidenza con i mezzi, aver fatto il briefing pre-partenza ed esser sopravvissuti alla prima fase, ci potremo spiaggiare sulla calda sabbia cingalese, cenare in riva al mare e dormire in una villetta tutti insieme.

 

 

Giorno 3 - Dambulla

Siamo già dall’altra parte del mondo, ma il vero viaggio inizia adesso.
Partenza presto, ci aspettano oltre centotrenta chilometri. E be’,che ci vuole direte… sì. Siamo con dei tricicli, in Sri Lanka…ma il nostro primo giorno di guida sarà una figata senza senso.

L’obiettivo della giornata è Dambulla, dove visiteremo un Tempio buddista Patrimonio dell’Umanità scavato nella roccia. Sarà il primo dei cinque siti unici al mondo che visiteremo e ognuno sarà più bello del precedente.

Il tempio di oggi è in cima a una collina e dopo esserci arrivati e aver ricevuto la benedizione (ne avremo bisogno), ci rimetteremo in marcia verso Nord.

Ci sposteremo a Sigiriya per passare la notte, proprio vicino la roccia più famosa dello Sri Lanka. Dormiremo sugli alberi. Cioè in delle case sugli alberi…

Giorno 4 - Sigiriya

Siamo a Sigiriya, quel posto con quella fortezza costruita su quella roccia gigante.
Il programma è difficile da stabilire in quanto il nostro è un vero viaggio ed è impossibile calcolare i tempi. Comunque se sulla roccia non ci siamo già saliti, ci saliremo oggi.

Dopo la faticaccia e aver goduto abbastanza del panorama, torneremo a valle.

Di elefanti per strada ne vedremo, ma questo pomeriggio sarà bello scambiare un po’ i nostri tuk tuk con delle jeep, per fare un safari alla ricerca degli elefanti cingalesi. Guideremo lungo i percorsi di un Parco Nazionale.

Anche stanotte dormiremo sugli alberi.

Giorno 5 - Kandy

Caricati gli zaini nel retro delle nostre api, riprendiamo la nostra spedizione. La tappa del giorno è Kandy. Oltre a essere di passaggio, è una città molto bellina, dove possiamo visitare il Tempio del Sacro Dente, uno dei tempi buddisti più famosi al mondo dove dicono sia custodita la reliquia del dente di Budda. Poi c’è un laghetto e un posto dove dormire.

Giorno 6 - Nuwara Eliya

Siamo al sesto giorno ed è finalmente arrivato il momento di provarli sti tricicli. Inizia una bella salita.

Nuwara Eliya è la meta della giornata e la prima tappa montana del nostro viaggio. Guideremo per diverse ore lungo splendide strade di montagna, circondati dalle piantagioni di thé. Sarà la scusa per andare ancora più lentamente e godere a pieno del nostro viaggio. Finalmente l’aria sarà fresca e ci saranno un sacco di punti panoramici.

Giorno 7 - Ella

La tappa di oggi è Ella. Passeremo la mattina a guidare tra le verdi colline e verso l’ora di pranzo raggiungeremo la nostra meta.

Ella come base per rilassarsi è perfetta: è uno dei posti migliori per rallentare e godersi la natura, ma anche un ottimo punto di partenza per visitare villaggi di montagna, piantagioni e fabbriche di tè.

Dopo aver scaricato la roba a casa, cammineremo a piedi lungo la ferrovia per vedere il ponte Nine Arch, che offre uno spettacolo unico. Se siamo fortunati passerà anche uno di quei bei treni colorati.

Ci sposteremo con le nostre apette verso una delle Fabbriche di thé della zona, per seguire la preparazione e la lavorazione delle foglie

Giorno 8 - Ella

Sveglia presto: oggi è una delle giornate più fighe di tutto il viaggio, dove faremo un viaggio nel viaggio. Prenderemo uno di quei treni lentissimi, pericolosi e affollati che piacciono tanto a tutti, per fare uno dei percorsi in treno più belli al mondo.

La cosa bella è che lo faremo solo per il gusto di farlo. Sì, sarà un percorso andata e ritorno, tanto per poterci sporgere dagli sportelli mentre il treno è in corsa, per vedere da vicino le campagne ai 20 all’ora e le raccoglitrici di te all’opera.

Di ritorno, termineremo la nostra full immersion nella natura cingalese con uno dei trekking più famosi della zona che offrirà i panorami tra i migliori che vi capiterà di vedere in Sri Lanka. Di ritorno dalla nostra passeggiata, profumeremo tutti di te che nemmeno una bustina di Lipton.

Giorno 9 - Tangalle

Aria, accensione, prima. Si parte e si va verso il mare paradisiaco e la costa Sud, la nostra prossima meta. Con i nostri mezzi, ai 25km orari ci metteremo un po’, ma appena vedrete i nostri bungalow sulla spiaggia, vi scorderete tutta la fatica.

Passeremo la giornata in una delle spiagge più belle dello Sri Lanka, a fare surf, snorkeling, sull’amaca o a fare quello che volete.
Di notte faremo una delle cose più fighe di tutto il nostro viaggio: andremo alla ricerca delle tartarughine di mare appena nate.

Questo periodo infatti, è considerato il migliore per assistere alla schiusura delle uova di tartaruga. Cammineremo lungo le spiagge per avvistare le tartarughe che depongono o che preparano il loro nido o la schiusura vera e propria.

Per iscriverti scorri in basso e manda una mail dal form o su srilanka@gabrielesaluci.com

 

Giorno 10 - Tangelle

Continua il nostro relax! E per noi relax vuol dire fare un sacco di roba: avremo a disposizione una giornata intera per visitare la costa o fare diverse attività.

Ognuno potrà fare quello che più gli piace: lezioni di Surf, Scuba Diving, Sup, un giro in Kayak nella foresta di mangrovie, andare al largo per avvistare le balene e tutto quello che può venire in mente.

Giorno 11 - Hikkaduwa

Si riparte! Riaccenderemo i motori, sperando di riuscirci alla prima. In alternativa, ci tireremo su le maniche e inizieremo a spingere le api sino a Galle, antica cittadina dello Sri Lanka. Che poi non so perché sto parlando così male delle api; sono i mezzi più indistruttibili e affidabili che abbia mai visto. Ma è solo per farvi paura.

Di Galle, dichiarata Patrimonio dell’UNESCO, visiteremo il cuore principale: il Forte, una cittadella fortificata ricca di fascino.

Terminata la visita all’antica cittadella, ci sposteremo a Hikkaduwa per un ultimo scorcio di male cingalese a Hikkaduwa. Hikkaduwa, sarà la nostra casa per questa notte.

Giorno 12 - Negombo

Saluteremo Hikkaduwa, per metterci in marcia verso Negombo, ultima tappa del nostro viaggio. Prepareremo i bagagli e affronteremo uno dei momenti più tristi del viaggio: saluteremo le nostre Api! Tutte si spera, perchè vorrebbe dire che siamo arrivati tutti sani e salvi fino al traguardo. E io ne sarei molto soddisfatto.

Giorno 13 - Ritorno

Durante la notte, partenza per l’Italia. Si ritorna a casa.

INFO GENERALI

Guideremo noi i tuk tuk, per circa 1000Km!

*E per partire per queste due settimane bastano solo 6 giorni di ferie!! Abbiamo in mezzo il 25 Aprile, la Pasqua, Pasquetta e il 1 Maggio!! 🙂

Da chi sarà formato il gruppo?

Una carovana composta da diverse api, che potranno ospitare un massimo di 3 passeggeri ciascuna.
Siamo tutti viaggiatori con la voglia di condividere nuove esperienze e con la voglia di fare qualcosa di totalmente diverso. Avremo tra i 20 e i 35 anni.

Come si svolgerà il viaggio?

Alcuni veicoli saranno guidati dal team di Sto Gran Tour: Gabriele, Erica, Francesco e Luca.

Sarà un vero viaggio, non di quelli con il bus e la guida che parla al microfono: i tempi saranno scanditi dal viaggio stesso e saremo totalmente liberi di gestire e riprogrammare il viaggio in base a ciò che ci piace di più.

Le api potranno essere guidate da chiunque vorrà per i veicoli rimanenti sarà necessario un volontario alla guida, per strada saremo sempre insieme con le radio e formeremo un vero e proprio convoglio.

Questi non sono viaggi che hanno il solo scopo di visitare in comodità i siti turistici, di spostarsi da un punto A a uno B perché sono anche gli imprevisti che ci legano ai ricordi; sono i momenti in ape, i momenti in cui il motore fonde immersi nelle piantagioni di te. Sono viaggi diversi.

Perché lo Sri Lanka?
Lo Sri Lanka è uno dei luoghi culturalmente meglio conservati e selvaggi di tutta l’Asia.  Nonostante la sua piccola dimensione regala emozioni e paesaggi che non si trovano in nessuna parte del mondo.

Nei viaggi passati in questo Paese, e soprattutto durante le riprese degli episodi del Kilimangiaro per Rai3, abbiamo pensato che, oltre a volerlo far vedere in video, questo paradiso volevamo farlo vivere perché ne vale davvero la pena.

Lo Sri Lanka è sicuro, la gente del posto è simpatica e curiosa ed è pieno di tuk tuk.

Non capita tutti i giorni di sentire qualcuno parlare dello Sri Lanka, terra non da tutti conosciuta. Forse a causa della scarsa informazione troppo spesso è una delle mete più belle che l’Asia ha da offrire viene dimenticata. Eppure le meraviglie che questa terra ha da offrire sono così tante che potrebbero lasciare a bocca aperta chiunque. Provare per credere.

Perché in tuk tuk?
Viaggiare in tuk tuk è una delle cose più divertenti che si possano fare nella vita.

Ho attraversato l’Italia e l’Etiopia con uno di questi mezzi e la lentezza, l’aria in faccia e l’esser appiccicati all’asfalto…bé è vero viaggiare.

Chiunque vorrà guidare non se ne pentirà, ma anche stare dietro avrà il suo perché.

I tuk tuk saranno noleggiati da persone locali, totalmente revisionati, assicurati e in regola per il viaggio e anche se si dovessero rompere… beh, in sri lanka chiunque sa aggiustare un tuk tuk, è la prima cosa che insegnano a scuola.

INFO PRATICHE

Consigliamo di viaggiare con il solo bagaglio da stiva: uno zaino da 70 litri in cui tenere tutto il necessario e uno zainetto per il giorno da portare sempre con sé contentente le cose preziose.

Dopo l’iscrizione si entrerà a far parte di un gruppo dedicato e vi sarà consegnata una bella lista di tutta l’Attrezzatura necessaria per il viaggio, altre info utili e dove inizieremo a conoscerci e a  parlare dell’avventura.

Per visitare lo Sri Lanka è necessario un Passaporto con 6 mesi di validità residua al giorno del rientro.

Per guidare i tuk tuk è sufficiente la patente B e la patente internazionale (facilmente ottenibile alla motorizzazione italiana prima di partire).

Guidare questi mezzi è semplice ed eviteremo le strade più trafficate per cui non sarà difficile: è come guidare una vespa che sta in piedi da sola.

I tuk tuk hanno spazio a sufficienza per gli zaini di tutti e sono comodi anche per le lunghe distanze (anche se non faremo mai più di 130Km in un solo giorno).

PREZZI

Aprile

Dal 20 Aprile al 2 Maggio

Gabriele

2350 €

Dal 20 Aprile al 2 Maggio

Francesco

2350 €

Partenze anche ad Agosto (date da stabilire, ma scrivici pure!!)

Gabriele

2350 €

La quota è per persona e comprende:

  • volo a/r da Milano e le tasse aeroportuali sono incluse (è possibile partire anche da Roma, con quotazione aggiuntiva pari a 130 euro);
  • noleggio dei tuk tuk;
  • tutti i pernottamenti in strutture di alto livello;
  • assicurazione medica;
  • Gabriele Saluci e il team di Sto Gran Tour :D;

La quota non comprende:

  • eventuali visti di ingresso nel Paese;
  • carburante per i veicoli;
  • spesa comune per pranzi e cene;
  • fee monumenti e attrazioni;
  • attività extra;
  • tutto ciò non espressamente indicato ne “la quota comprende”;

Il prezzo del viaggio è il seguente:

  • fino al 31 dicembre 2018 = 2350 euro
  • fino al 31 gennaio 2019 = 2400 euro
  • fino al 28 febbraio 2019 = 2450 eur0

Spese Extra:
Queste spese saranno gestite con una cassa comune. Lo Sri Lanka è molto economico e tra benzina, pasti e biglietti d’ingresso non spenderemo più di 150€ per tutto il viaggio.

Mi recensisco da solo

2018

Questa è la prima spedizione che facciamo in Sri Lanka e non ci possono essere recensioni. Ma in tutti gli altri viaggi siamo sopravvissuti. Dovrebbe bastare. Comunque il viaggio è fighissimo e l'organizzazione è premurosa, mi sono trovato bene e ripartirei in Sri Lanka con loro. I camerieri non sono molto cortesi, ma il cibo è buono. - recensore fittizio.

Aprile

DATA: Dal 20 Aprile al 2 Maggio

DATA: Partenze anche ad Agosto (date da stabilire, ma scrivici pure!!)

Per maggiori info scrivimi!

Segnala al tuo prossimo compagno