Marocco 2019

Road trip nel deserto!

Marocco 2019

Road trip nel deserto!

Marocco 2019

INTRODUZIONE

ISCRIZIONI APERTE!!

È arrivato il momento di scaldarci le ossa ed esplorare il deserto. Come non lo fa nessuno, come al solito.
Mi sono innamorato del Marocco quando nel 2012 l’ho attraversato in bici. Poi, qualche anno dopo, sono tornato apposta per farmi fregare in un negozio di tappeti e raccontarlo nei miei episodi del Kilimangiaro di Rai3, guarda ‘mpo, perché è quello che faremo anche noi.

EPISODIO 1

EPISODIO 2

EPISODIO 3

Ci sono tanti modi per vivere il Marocco: si può fare un giro tranquillo nelle città imperiali o partecipare a uno di quei tour a dorso di cammello dove vanno tutti…e poi ci siamo noi. Sto Gran Tour arriva in Marocco:

  • andremo a caccia dei nomadi del deserto; (disclaimer: è un modo di dire…)
  • guideremo i nostri 4×4 lungo il confine dell’Algeria attraverso il deserto;
  • dormiremo sdraiati sulla sabbia sotto le stelle del Sahara;
  • ci faremo truffare nelle piazze di Marrakech dai venditori ambulanti;

E saranno i sette giorni più fighi dell’inverno, guarda:

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

Giorno 1: lo Shock

Partire dall’Italia e atterrare a Marrakech è una botta per chi non è mai venuto da queste parti. La città è un casino: colori, gente, venditori ambulanti, scocciatori, profumi e confusione ovunque. È fastidioso. Ed è bellissimo.

Recupereremo i nostri 4×4 scassati in aeroporto e dopo un briefing iniziale per preparare il viaggio, passeremo la serata nella piazza Jamaa el Fnaa, per poi dormire in un vero riad.

Giorno 2: Castelli di sabbia… o di terra.

Inizia l’avventura. Siamo belli carichi e pronti per iniziare la piccola spedizone. il primo passo di montagna. Tiz’n Tichka, che oltre a suonare come un insulto è una delle strade più belle del Marocco, nel bel mezzo dell’Atlas e dei villaggi berberi.

Ci fermeremo a Talouete e nel pomeriggio raggiungeremo la nostra prima Kasbah: Ait Ben Haddou, patrimonio del NunEsco (badum, pst). È tra i siti meglio conservati dell’Africa e passeggeremo per le viuzze di questo villaggio fatto di fango e paglia.

Risaliremo in macchine per percorrere gli ultimi chilometri che ci separano dal posto col nome strano in cui dormiremo, Agzid o qualcosa del genere. Non so cosa ci sia, ma ci serve per avvicinarci al deserto.

Giorno 3: Addormentarsi nel Sahara

Sveglia, abbiamo un deserto da raggiungere.

Merzouga è una delle destinazioni top del Marocco. Qui la strada lascia spazio alle dune dorate, ai nomadi col cammello. Il paesaggio è di una bellezza mozzafiato e i turisti fanno la fila per arrivare fin qui. E noi lo salteremo alla grande: non ci mettiamo neanche piede, e vi portiamo in un posto molto, molto più figo e che pochi conoscono -e che terremo segreto per sempre.

Per arrivare nel nostro psoto lasceremo Agzid, attraverseremo il paesino di XXXXX, passando per la strada numero 123, di XXXX del XXXX. Dopo una sosta a XXXX, qui vive anche la famiglia del nostro contatto marocchino. Potremo fare un giro nella kasbah antica della città, ma di buon’ora dovremo lasciare l’ultimo avamposto, XXXX e la civiltà prima di addentrarci nel deserto.

La pista di 60 chilometri ci porterà lungo alcuni punti secchi e zone sabbiose, proprio al confine con la XXXX e l’Algeria, fino ad arrivare al campo di XXXX XXX, con le dune di sabbia più affascinanti del deserto del Sahara marocchino.

Ci godremo il tramonto sulla sabbia dorata, faremo un giro sulle dune e una volta calato il sole faremo un falò sotto le stelle del Sahara. E poi sì,  dormiremo nel bel mezzo del deserto. In tenda o proprio sulla sabbia. Buonanotte.

 

Giorno 4: Cose asciutte ma belle

Dopo la nottata continua il nostro viaggio attraverso il deserto. Avremo un bel po’ di chilometri da percorrere attraverso fiumi e laghi secchi, costeggiando le dune sabbiose. La meta di oggi è un’ oasi che troveremo  attraversando il nulla, il letto asciutto di un fiume e un lago.

Incredibile come da queste parti riescano a vivere delle persone. Noi faremo un po’ di giri nel deserto per intercettare le famiglie di nomadi dell’area. Chiederemo un po’ di ospitalità nei loro campi provvisori e se ci va bene ascolteremo le loro storie.

Di pomeriggio usciremo dalle piste (sperando di non perderci) per raggiungere l’osasi di Tiout, e per dormire con le persone del posto.

Giorno 5: Villaggi e villaggi

Continueremo il nostro viaggio tra i paesaggi dell’Atlas, fino a raggiungere la costa.
Lungo la strada potremmo vedere quelle capre che si arrampicano sugli alberi, una delle cose più strane che abbia mai visto e la cosa più bella del viaggio (che è tutto dire…)

Attraversermo e vedremo i bellissimi villaggi di Aourir, Taghazout e Temanar. Bellissimi, guarda, una cosa…  E se tutto va bene arriveremo a Essaouira, dove ceneremo e dormiremo.

Essaouira è le cittadina costiera più ben tenuta e piacevole della costa marocchina: ci sono costruzioni coloniali, bei mercatini, un sacco di gente colorata e le viuzze sono troppo carine. Insomma la medina è figa.

Giorno 6: Sopravvissuti!

Dopo aver affrontato il deserto ci meritiamo un attimo di riposo.

Dipende dai nostri orari e dagli inconvenienti di viaggio, ma se non l’avessimo fatto il giorno prima, passeremo la mattinata a Essaouira. Altrimenti ci sposteremo direttamente a Marrakech per un giretto prima di salutare il Marocco.

Vabbè, è un viaggio. Comunque molto meglio Essaouira. E comunque poi vedremo.

Giorno 7: Si torna a casa

Finito il nostro viaggio, sopravvissuti al deserto, alle truffe, agli incidenti, al mal di pancia e con un grande Mal d’Africa si torna a casa 🙁

PREZZO

Dicembre 2019

Partenze da definire - Sono aperte le preiscrizioni!

Francesco

1100 euro €

Capodanno - Sono aperte le preiscrizioni!

Gabriele

1350 euro €

Gennaio 2020

Partenze da definire - Sono aperte le preiscrizioni!

Leonardo

1200 euro €

Il prezzo include:

  • voli da e per l’Italia, con scalo in Europa. Con noi le tasse sono sempre incluse;
  • noleggio del veicolo 4×4 per tutto il viaggio;
  • 6 notti in riad, hotel e tenda nel deserto;
  • assicurazione medico/bagaglio;
  • fuoristrada di supporto con guida locale
  • tutte le colazioni e qualche cena
  • un’esperienza incredibile in uno dei deserti più belli del mondo!

Il prezzo non include:

  • pranzi e carburante gestiti tramite cassa comune (circa 100€)
  • tutto quanto non espressamente indicato ne: “il prezzo include”
  • eventuale assicurazione annullamento.

Shut up and take my money. Come ci si iscrive?
Invia la tua richiesta a marocco@gabrielesaluci.com
Per iscriversi è sufficiente un acconto al momento della prenotazione, il saldo sarà da versare 45 giorni prima della partenza.

Dicembre 2019

Partenze da definire - Sono aperte le preiscrizioni!

Francesco

1100 euro €

Capodanno - Sono aperte le preiscrizioni!

Gabriele

1350 euro €

Gennaio 2020

Partenze da definire - Sono aperte le preiscrizioni!

Leonardo

1200 euro €

Domandissime sul viaggio

Come si svolge il viaggio?
Faremo un giro della parte Sud del Marocco, fino a raggiungere il deserto del Sahara e la costa oceanica. Sarà un road trip a bordo di 4 fuoristrada. Non essendo un viaggio organizzato stabiliremo noi gli orari, le attività da fare e lo sviluppo delle giornate.

È obbligatorio guidare?
Come in tutti i nostri viaggi saremo noi a guidare. Questa volta avremo a disposizione 3 veicoli che saranno guidati da altrettanti volontari. Quindi no, non tutti dovranno guidare.
Le piste saranno di sterrato o di sabbia su percorsi semplici, non è richiesta esperienza particolare.

Cosa altro devo sapere?
Per partire non è necessaria preparazione o attrezzatura particolare e prima di partire invieremo tutte le indicazioni su come prepararsi al viaggio.
Non ci sono particolari rischi politici o di sicurezza nel nostro percorso e basterà prendere le classiche precauzioni sanitarie da adottare in viaggio.

 

Dicembre 2019

DATA: Partenze da definire - Sono aperte le preiscrizioni!

DATA: Capodanno - Sono aperte le preiscrizioni!

Gennaio 2020

DATA: Partenze da definire - Sono aperte le preiscrizioni!

Per maggiori info scrivimi!

Segnala al tuo prossimo compagno